Francesco Ciocca - Saxofono

Francesco Ciocca compie gli studi musicali presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso diplomandosi in Sassofono con il massimo dei voti.
Prosegue i suoi studi seguendo corsi di perfezionamento nazionali ed internazionali fra i quali “1°, 2°, 3° Stage del sassofono città di Fermo, partecipa ai seminari internazionali di Macerata.
Successivamente entra a far parte, per tre anni dal 1995 al 1998, della prestigiosa classe internazionale di sassofono del Conservatorio  di Bordeaux, ottenendo la medaglia d’oro.
A Bordeaux ha conseguito i diplomi delle seguenti discipline: Musica contemporanea, Musica d’Ensemble, Sassofono, Decifrage. Frequenta, inoltre, la classe di Analisi, le Masterclasses concerto, tenute sulle varie estetiche musicali del Sassofono a partire dalla nascita fino ai giorni nostri, sotto la guida di Jean Marie Londeix, M.B. Charrier e Christian Lauba.
E’ vincitore di importanti concorsi nazionali ed internazionali tra i quali: “A.I.D.I.” di Roma, “Ruvo di Puglia”, “G. Curci” di Barletta, “Franz Schubert”, “Paolisso” di Taranto, “Stresa”, “La nota d’oro” di Formia, “Giovani promesse” di Taranto, “1° Palma delle muse” di Campobasso, Premio speciale della giuria “Riviera del Conero”, “Moncalieri”, ecc…
Svolge attività artistica sia come solista che in formazioni cameristiche (duo, quartetto, sestetto, ensemble, bande nazionali, orchestra).
Dedica particolare attenzione alla letteratura  del ‘900. Nel 1997, insieme con Mark Kisela, Sebastian Pottmeier, Miguel Cantero, Barry Crocroft e Pablo Coiello, ha dato forma ad un comune progetto sonoro che ha portato alla realizzazione dell’Ensemble “Atmosphere”, il cui obiettivo è quello di portare a conoscenza del pubblico il repertorio contemporaneo delle varie culture europee ed extraeuropee, esibendosi in varie nazioni: Spagna, Francia, Germania, Austria, Italia, Australia, America, Portogallo. Nel 1998 hanno inciso, nella Salle Jacques-Thibaud di Bordeaux, un CD “Ensemble Atmosphère” con musiche di Iannis Xenakis, François Rossé, Ichiro Nodaïra, Robin Hoffmann, edito dalla Reed Music.
Ha eseguito varie tournèe con l’orchestra “Sax Chorus”, “Italian Sax Orchestra”, l’Orchestra “De Jeunes” del Conservatorio di Bordeaux, l’Orchestra del Conservatorio di Fermo, l’Ensemble “Twelve Sax” del Conservatorio di Campobasso di cui è il promotore e l’Orchestra Sinfonica di Roma.
Nel 1998 ha partecipato ai Congressi Mondiali tenutisi a Valentia (Spagna) e, nel 2000, a Montreal (Canada) interpretando brani, in I° esecuzione, da solista e in formazioni cameristiche.
Ha svolto docenze ai Corsi di Alto Perfezionamento a  Serra Capriola (1999), al Corso di Alto perfezionamento “Sax in the World” tenutisi a Riccia dal 2000 al 2011 su diverse tematica: “Metodologia e Tecnica del Sassofono”, “Dodecafonismo e Serialismo”, “La sonata di Denisov”, “Impressionismo”, “Insegnare ad Insegnare”, “La tecnica inerente all’arte”, “Classicismo e Neoclassicismo”, “Propedeutica Musicale”, “Sinestesie nelle arti” in collaborazione con Jean Marie Londeix e l’Ensemble Atmosphere, di cui è componente.
Titolare, dal 1997 al 2001, della classe di Sassofono presso la Scuola Comunale di Riccia e Bojano e dal 2002 presso la Scuola Musicale di Viterbo.
Vincitore assoluto del Concorso per esami e titoli presso la banda nazionale dell’esercito, 1° sax baritono, 2° sax soprano, 1° sax basso, con la quale svolge intensa attività concertistica in tutto il mondo.
Ha ottenuto l’idoneità all’insegnamento del Sassofono nei Conservatori.
E’ ideatore e componente dell’Ensemble Twelve Sax costituita presso il Conservatorio di Campobasso, ideatore e direttore artistico del festival “Sax in the World” dal 2000 al 2011 promosso dalla provincia di Campobasso e della Regione Molise.
Ideatore del progetto “I suoni della poesia, le parole della melodie” in collaborazione con il DAMS, Università degli Studi di Tor Vergata di Roma con la quale svolge intensa attività concertistica.
Componente del Mediterranea Group, ensemble musicale che promuove diversi spettacoli, fra cui citiamo uno interamente dedicato al tango argentino e l’altro incentrato sulla commistione fra poesia, musica e recitazione. Direttore ed esecutore dell’Ensemble di sassofoni “TACET” costituita da tutti gli allievi del corso di Sassofono della scuola di Viterbo con la quale svolge un’intensa attività concertistica.

Ha conseguito la Laurea in Storia, Scienze e Tecniche della Musica e dello Spettacolo facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con la votazione di 110/110 e lode.

»» Torna alla pagina sui collaboratori artistici