La nostra storia

La Scuola Musicale Comunale è stata avviata il 19 novembre 1979 e riconosciuta con presa d'atto del Ministero della Pubblica Istruzione (n. 5296 del 10/06/1987).
Le parole del M° Zeno Scipioni, primo Coordinatore Artistico, durante i festeggiamenti del decennale della Scuola Musicale Comunale di Viterbo descrivono molto bene le difficoltà iniziali, il progressivo consolidamento della struttura nella realtà cittadina e le grandi aspettative di cui fu immediatamente oggetto:


[…] L'iniziativa assumeva una importanza “storica” poiché da circa 40 anni, dopo la chiusura dell'Istituto Musicale “G. Verdi”, la città aveva dimenticato le sue nobili ed antiche tradizioni musicali, privando molti giovani di una formazione professionale e dell'inserimento nelle attività artistiche e didattiche.
Nella seduta del 18 giugno 1979, il Consiglio comunale, dopo un ampio dibattito sul piano programmatico elaborato da una apposita commissione, deliberava la istituzione della “Scuola Musicale Comunale”.
Il 13 luglio successivo fui onorato dell'incarico per la “organizzazione e per il funzionamento della Scuola” e tra enormi difficoltà ed incertezze, iniziai immediatamente, con entusiasmo, il lavoro.
Era necessario creare “ex novo” una struttura (sede, insegnanti, allievi, strumenti, biblioteca ecc...) in grado di svolgere adeguatamente le funzioni di un Conservatorio di Stato. L'indirizzo professionale che doveva qualificare la Scuola, impose, fin dall'inizio, rigorosi criteri per la scelta dei docenti (concorsi pubblici per titoli) e degli allievi (esami attitudinali di ammissione, conferma, passaggio). Per avviare immediatamente l'attività didattica, la Scuola trovò provvisoria collocazione presso l'ex istituto Umberto I e l'anno scolastico iniziò regolarmente il giorno 19 novembre 1979 con 72 allievi, scelti tra 150 candidati provenienti da tutta la provincia e con 9 docenti per i Corsi di Pianoforte, Violino, Canto, Flauto, Clarinetto, Teoria e Solfeggio, Cultura musicale generale, istituiti inizialmente. La crescente domanda di istruzione musicale rendeva necessario, negli anni successivi, l'ampliamento dell'organico originario.
Furono pertanto attivate altre classi di strumenti (Viola, Violoncello, Contrabbasso, Oboe, Tromba), di materie complementari (Storia ed Estetica musicale, Pianoforte complementare, Esercitazioni corali), di Corsi sperimentali.
Attraverso i corsi di Propedeutica, di Violino per bambini (metodo Suzuki), di Orientamento musicale aperto anche agli adulti, veniva offerta la possibilità di esperienze musicali anche a fasce sociali normalmente escluse dalle strutture accademiche, ponendo così la Scuola in una posizione di avanguardia nel campo delle nuove sperimentazioni didattiche.
La professionalità dei docenti e l'alto livello dell'insegnamento impartito venivano progressivamente confermati dalle lusinghiere valutazioni che gli allievi ottenevano negli esami di ogni ordine e grado presso i Conservatori di Stato e dai prestigiosi premi conquistati in concorsi musicali nazionali ed internazionali. Parallelamente all'attività didattica, lo Scuola, in attuazione degli scopi istitutivi, si faceva promotrice di molteplici iniziative artistiche e culturali (concerti di docenti e allievi, seminari di studio) allo scopo di inserirsi attivamente nel contesto sociale e culturale della città e della provincia, stimolando gli interessi e le inclinazioni artistiche di moltissimi giovani.
Da vari anni ormai enti ed associazioni richiedono il contributo artistico dei nostri allievi per arricchire le loro manifestazioni.
Dopo 10 anni di proficua esperienza e ininterrotta attività, è necessario progettare oggi una struttura più rispondente alla richiesta ed al livello socio-culturale assunto dalla nostra città.
L'organico attuale (190 allievi e 30 docenti), il contributo finanziario della sola Amministrazione Comunale, non possono contenere la domanda di istruzione musicale sempre crescente che oggi si caratterizza come bene culturale e servizio sociale essenziale.
Si impone quindi un passo decisivo che consenta il consolidamento della Scuola e il suo ulteriore sviluppo creando spazi ai numerosi professionisti che si vengono formando.


La Scuola Musicale Comunale di Viterbo è stata quindi fondata con l’obiettivo primario di offrire, sotto la guida di docenti qualificati, non solo un valido strumento per la crescita culturale dei giovani ma anche e soprattutto la possibilità di una formazione musicale di livello professionale colmando così la lacuna relativa all’insegnamento della musica nella Città, dovuta alla mancanza di una sede di Conservatorio Statale.
La Scuola ebbe la sua prima sede in via San Pietro, successivamente nei locali di via Cristofori per arrivare a trovare la sua sede stabile nei locali posti sopra il Teatro Comunale dell’Unione e in via Vico Squarano.
Numerosi allievi già dai primi anni di attività, grazie a un corpo docente altamente qualificato, animato da forte spirito costruttivo e sotto la guida del M° Zeno Scipioni, hanno conseguito il diploma finale sostenendo, con eccellenti risultati, gli esami come privatisti nei Conservatori. Molti altri hanno ottenuto vari riconoscimenti e premi in competizioni musicali nazionali ed internazionali mentre ormai non si contano quanti hanno ottenuto incarichi di insegnamento nelle Scuole e nei Conservatori o sono stati assunti nelle migliori orchestre italiane anche come prime parti.
Al M° Zeno Scipioni il merito di aver fondato quasi da subito un’Orchestra da Camera, formata da Docenti e Allievi, che si è imposta nel panorama cittadino come veicolo di cultura e dell’immagine della Scuola.
Alla coordinazione della Scuola nel frattempo era succeduto dal 1998 il M° Riccardo Marini. In quegli anni nasce l’Orchestra Sinfonica Giovanile, costituita da circa sessanta elementi in gran parte musicisti viterbesi nonché docenti della Scuola stessa. Notevole è stato il successo di questa orchestra sotto la guida di Maestri di chiara fama fra i quali possiamo ricordare Franco Petracchi, Massimo Pradella, Pedro Ignacio Colderòn e Erasmo Gaudiomonte.
Inoltre, sempre nel periodo citato, si sono svolti numerosi corsi di perfezionamento che hanno permesso ai partecipanti, di varie regioni italiane, di esercitarsi su repertori particolari approfondendo la tecnica strumentale.
La vivacità produttiva della Scuola si è manifestata anche con attività di ricerca musicologica: è stata avviata un’attività editoriale con la pubblicazione degli atti del Convegno svoltosi nella sede dell’Istituto nel 1999 sull’Oratorio Romano e al quale hanno preso parte i maggiori studiosi mondiali del settore.
A partire dall’anno scolastico 2005-2006, l’Istituto è stato retto dal Coordinatore Artistico M° Luciano Cerroni che ha mantenuto alto il livello delle varie docenze e il profitto degli allievi. Sotto il suo coordinamento la Scuola ha effettuato corsi di perfezionamento e si è esibita in vari concerti di indubbio livello (con direttori quali Luis Rafael Salomon ed Eduard Melku). È stato anche dato inizio a una convenzione tra la Scuola Musicale Comunale di Viterbo e l’Istituto Musicale “Braga” di Teramo.
A partire dall’anno scolastico 2009-2010 la Scuola è retta dal Coordinatore Artistico M° Fabrizio Bastianini. Attualmente, oltre ad impegnarsi nelle normali attività didattiche, gli allievi, con grande impegno dei propri docenti, si sono esibiti in un gran numero di manifestazioni musicali e sono risultati vincitori di concorsi. I collaboratori artistici della Scuola hanno offerto alla Città una serie di Lezioni-Concerto che vanno sotto il nome di “Melodica” e che si sono subito distinte per il grande successo di pubblico.
È stato dato riavvio all’Orchestra della Scuola e all’attività dei Corsi di Perfezionamento. Infine sono state intraprese feconde relazioni con il Conservatorio “Casella” dell’Aquila, con l’Università degli Studi della Tuscia, con la manifestazione “Caffeina cultura”, il festival “La Quinta stagione”, il “Festival Barocco”.

Dalla ricostruzione dell'attività dell'istituto, ancora in fase di realizzazione, sembra gli allievi della Scuola Musicale Comunale di Viterbo abbiano conseguito in questi anni più di 400 titoli di esame presso i Conservatori Statali di Musica e gli Istituti Musicali Pareggiati. A mero titolo di esempio, ecco i numeri degli ultimi tre anni:

ANNO ACCADEMICO ESAMI CONSEGUITI
2008/2009 20
2009/2010 25
2010/2011 32